MANIFESTAZIONE ONLINE PRO VACCINI DOMENICA 6 SETTEMBRE ORE 11.00

IN DIRETTA SULLA PAGINA FACEBOOK DI DANIELA SBROLLINI

MANIFESTAZIONE ONLINE PRO VACCINI DOMENICA 6 SETTEMBRE ORE 11.00 IN DIRETTA SULLA PAGINA FACEBOOK DI DANIELA SBROLLINI

CHE CON LA SUA LISTA PROPONE VACCINAZIONI GRATUITE ( COVID E INFLUENZA) E OBBLIGATORIE PER TUTTI, SENZA SE E SENZA MA.

UNA RISPOSTA IN DIRETTA A NOVAX, MOVIMENTO 3V E ARANCIONI NEL GIORNO DELLA MANIFESTAZIONE PADOVANA.

E A PADOVA CON ETTORE ROSATO PRESENTA I CANDIDATI PROVINCIALI DELLA SUA LISTA DI ITALIA VIVA, PSI, PRI E CIVICA PER IL VENETO


“Vaccinazioni senza se e senza ma oggi più che mai.

E’ per questo che domani manifesteremo a nostro modo, online, per chiarire ai Veneti che siamo lontani anni luce da chi, con maglia arancione e o sotto l’egida della libertà estrema oggi va contro il buon senso e la salute. E chiediamo a chi la pensa come noi di unirsi alla manifestazione.

Per ribadire a gran voce che i vaccini servono per prevenire malattie e morte in alcuni casi, dall’influenza al covid.”

Sono le parole chiare e nette di Daniela Sbrollini candidata alla presidenza del Veneto Italia Viva, Civica per il Veneto, Psi e Pri. Che oggi a Padova alla presenza di Ettore Rosato vicepresidente della Camera dei deputati e Cooordinatore nazionale di ItaliaViva ha lanciato assieme a lei la manifestazione che si terrà in diretta sulla pagina della candidata https://www.facebook.com/danielasbrollini dalle ore 11.00 in poi.

Quella della Sbrollini e degli alleati vuole essere una controrisposta dura anche al Movimento 3V che sarà in piazza proprio domani, domenica 6 settembre, a Padova per ribadire la libertà di scelta anche e soprattutto in tema di vaccini e di covid.

“Noi siamo e lo ribadiamo rispetto ad altri partiti e candidati - prosegue la Sbrollini - totalmente opposti e distanti da arancioni, negazionisti no mask e no vax che solo qualche mese fa manifestavano a Milano senza mascherina mentre negli ospedali morivano migliaia di persone”

L’occasione era la presentazione della lista padovana che sostiene la Sbrollini.

Capolista Serenella Vallotto insegnante di italiano e storia all’ ITS Girardi di Cittadella, A seguire Antonino Pipitone Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio, già assessore a Padova alle politiche abitative, edilizia residenziale e Peep dal 2009 al 2010.

E ancora Maria Antonietta Auditore informatrice medico scientifica, il pensionato socialista Rolando Marchi , Sabrina Bellin commercialista e consulente aziendale , Andrea Vanni già sindaco di Vighizzolo d’Este e di professione Quality Control Manager, Francesca Dall’Aglio imprenditrice, consigliere comunale a Rubano e segretario provinciale del Partito Socialista Italiano , Giorgio Zorzi agente di commercio e l’avvocato e mediatore Marlene Di Costanzo .

Dopo aver fatto gli auguri di guarigione ad Arturo Lorenzoni Ettore Rosato ha lanciato e ringraziato la Sbrollini per la passione e l’impegno con il quale è scesa in campo per il Veneto e i veneti ,per un progetto e modello che proprio dal Veneto verrà esportato nel resto del Paese. “Sono qui a Padova oggi – spiega Ettore Rosato – proprio per dirvi che non è detto che debba finire sempre così, che le elezioni regionali non sono già scritte. Daniela è scesa in campo perché siamo convinti che ci sia uno spazio politico ampio per chi crede in un riformismo e in una politica diversa da quella di Salvini e Fratelli d’Italia. Noi dobbiamo alzare l’asticella proprio qui in Veneto,regione che primeggia a livello nazionale ed europeo per l’economia e il turismo, in primis, grazie però alla costanza delle persone non alla Regione.

Oggi queste stesse persone sono stanche di procedere da sole, senza aiuti. L’ente Regione deve metterci del suo a supporto delle imprese così come deve sostenere un socio sanitario che funziona ma che potrebbe funzionare meglio. Noi siamo proprio questa alternativa che mancava al Veneto, l’era di Zaia si sta per concludere e la sinistra, che tanto assomiglia ai 5 stelle, non è stata capace di offrire progetti diversi. Noi abbiamo dalla nostra parte un progetto politico interessante e dato vita ad un laboratorio che nasce in Veneto e che si allarga ad altre forze politiche, oltre a quelle che già stanno correndo assieme a noi.”

Per finire il messaggio della candidata.

“ Noi siamo diversi per contenuti e linguaggio – conclude la Sbrollini – Portiamo avanti la cultura del sì rispetto a tanti comitati del no che protestano e urlano ma non portano avanti alcuna idea.

Noi usiamo anche un altro stile, quello gentile ma concreto, non una politica urlata e conflittuale, ma risposte concrete e responsabili . Ed è così che ci presentiamo coesi, forti e volenterosi ai Veneti. Autonomi, coraggiosi, veneti come dice il nostro motto”

 

A corollario della mattinata di presentazione della lista alleghiamo anche le dichiarazioni degli esponenti della lista su una "presunta imposizione romana"